Area manipolativa

Obiettivi: sviluppo della percezione sensoriale (tattile, uditiva, visiva, olfattiva).
Coordinazione manuale. Soddisfare il piacere di fare, esplorare e conoscere.
Materiali: acqua, farina bianca e gialla, pelati, piselli, colori a dita, materiale come stoffe soffici, lisce, ruvide,....
Attività: giochi liberi spontanei, con sostegno dell'adulto.
Afferrare, prendere, battere, spalmare, mettere dentro e fuori, nascondere e ritrovare. Piacere di sporcarsi.

Area psicomotoria

Obiettivi: avvio alla differenziazione del sè corporeo dal mondo esterno. Favorire la naturale motricità e la deambulazione, riconoscimento del sé allo specchio e favorire l'autonomia.
Materiale: specchio, palle, tappettoni, tunnel, scivolo, giochi di traino...
Attività: strisciare, rotolare, gattonare, entrare dentro a ...., mettersi sopra e sotto, scivolare, salire, scendere, aprire e chiudere, ricevere, prendere, attirare a sè, lanciare, allontanare, mettere dentro e fuori, scoperta dell'immagine riflessa, usare correttamente il cucchiaio e bicchiere.

Area Socio / Relazionale

Obiettivi: favorire il rapporto con i pari e l'educatrice, comprensione della comunicazione verbale. Favorire lo sviluppo del linguaggio (parola frase).
Materiale: strutturazione di un ambiente accogliente, materiale strutturato e non. Situazioni quotidiane.
Attività: giochi d'imitazione.

Area Plastico / Manipolativa

Obiettivi: coordinazione occhio-mano, affinare la motricità fine della mano con esercizi di prensione e pressione. Fare esperienza, piacere dello sporcarsi volontario ed involontario.
Conoscere materiali diversi e le loro possibilità. Scaricare tensione.
Materiali: acqua, farina gialla e bianca, colori a dita, sabbia, pasta, pane, pongo, carta, pomodori pelati, piselli, colla. Contenitori grandi e piccoli, materiali che consentono il gioco dei travasi e riempimento.
Attività: giochi di travaso, riempimento e svuotamento.
Impastare e modellare, schiacciare, battere e prendere.

Area Grafico Pittorica

Obiettivi:
Grafico: conoscenza del materiale, discriminazione e conoscenza dei colori. Controllo del movimento braccio - mano - spalla passando da grandi cartelloni a fogli più piccoli, per il piacere di lasciare traccia di sé.
Pittorica: manipolare il colore, individuare la mano come strumento per colorare, provare piacere fisico nella materia e visivo per il segno lasciato.
Materiali: tempere atossiche, colori a cera, pennarelli grossi, cartoncini di varie forme e colori, stoffe, spugne, pennelli, rulli, tappi...

Area psicomotoria

Obiettivi: avvio all'acquisizione dello schema corporeo (le grandi parti), sperimentazione e conoscenza delle possibilità del proprio corpo, interagire con gli altri, esplorare l'ambiente e i materiali.
Materiali: materassini, cuscinoni, palle, coperte, tunnel, scalette, scivolo, materiale non strutturato come scatoloni, giornali, bottiglie, tubi....
Attività: attività mirate nell'ambiente predisposto per la psicomotricità, percorsi... le possibilità cambiano secondo il materiale usato diventando attività ludiche, motorie e relazionali.

Area Logico linguistica

Obiettivi:
Logico: sviluppare la capacità senso percettiva, cogliere le proprietà che caratterizzano i vari oggetti, colore, forma, dimensione, odore etc...
Individuare le varianti topologiche aperto, chiuso, sopra, sotto, dentro, fuori...
Mettere in condizione il bambino di sperimentare nel gioco la realtà ed acquisire capacità di osservazione e quindi effettuare confronti.
Materiale: occasionale non strutturato e strutturato, puzze,costruzioni micro e macro...
Attività: per questa attività è necessaria la costante mediazione dell'adulto che con il supporto del linguaggio porta il bambino a conoscere il significato della sua azione.

Obiettivi:
Linguistica: aumento del lessico personale, conoscenza di nuovi vocaboli. Riconoscere oggetti e cose rappresentati nelle figure e nell'ambiente. Interagire con coetanei e adulti, avvio all'ascolto e all'attesa.
Materiale: dialogo costante e corretto, canzoni, filastrocche, libretti.
Attività: anche in questo caso è necessaria la presenza dell'adulto per aiutare il bambino/a ad usare ed ampliare il proprio linguaggio. Libretti, canti, angolo lettura...

Share by: